coltivare-pomodori-terrazza-localjob.jpg

Pomodori in terrazza, le basi per coltivarli

I pomodori che comprate al supermercato non sanno assolutamente di niente? siete stanchi di avere la vostra insalata greca rovinata da un sapore insulso? Non preoccupatevi, se avete anche solo una piccola terrazza al sole abbiamo la vostra soluzione: coltivate pomodori in terrazza.

Pomodori in terrazza: come iniziare

La soddisfazione di veder crescere e consumare un frutto piantato da voi e’ unica, ve lo assicuriamo. Ma e’ un’operazione difficile? In questo caso siete fortunati, il pomodoro e’ una pianta che non ha bisogno di un pollice troppo verde.

pomodori in terrazza

 

Per prima cosa per evitare la fase della semina, potrete acquistare, preferibilmente in aprile, delle piantine da trapiantare direttamente. Ricordatevi che la pianta di pomodoro cresce velocemente e le radici possono essere molto profonde, quindi conviene da subito piantarle in vasi abbastanza grandi. Per esperienza consigliamo almeno 30-40 cm con un terreno di PH tra 5,5 e 6.8, ricco di materia organica o compost.

Il vaso va messo in una posizione soleggiata al riparo dai venti. La pianta di pomodoro va innaffiata spesso, almeno due volte alla settimana nella fase della crescita e fino a due volte al giorno in estate, evitando che si formino dei ristagni d’acqua. L’importante e’ che il terreno sia umido, ma non zuppo. Il tramonto e’ l’orario migliore.

Pomodori in terrazza: la pianta sta crescendo.

Quando la pianta raggiunge un altezza media va piantato un bastoncino parallelo in modo da legarla e sorreggerla. Inoltre bisogna tagliare le foglie che crescono tra fusto e getto in modo che la pianta sfrutti tutte le forze per far maturare i frutti. Si tratta della cosiddetta “sfemminellatura” che va attuata prima che queste ramificazioni che si trovano alla base dei rami raggiungano i tre centimetri.

Se la pianta raggiunge una misura ragguardevole, anche due metri, puo’ essere il caso di effettuare la cimatura, ossia tagliare la parte piu’ alta del fusto in modo che la pianta non cresca piu’ in altezza ed i nutrimenti vadano a beneficio dei frutti e del resto della pianta.

 

pomodori in terrazza

E quando posso finalmente mangiarli?

Quando li vedrete belli rossi non abbiate dubbi, raccogliete i pomodori delicatamente senza danneggiare la pianta, e voila’ saranno pronti a darvi un vero sapore d’estate.

Che varieta’ di pomodori in terrazza vi consigliamo? Pachino, dattero o ciliegino e se avete spazio anche quelli a riccio, irregolari ma ricchi di sapore in insalata ed al forno!

 

LisaPomodori in terrazza, le basi per coltivarli

Join the conversation