imposta-di-bollo-fatturazione-elettronica.jpg

Fatturazione elettronica: firma digitale obbligatoria

A partire dal 1° Gennaio 2019 è entrato in vigore l’obbligo di fatturazione elettronica non soltanto per le imprese ma anche per i professionisti, gli artigiani e tutti coloro che non rientrano in un regime fiscale forfettario o di vantaggio.

L’introduzione di questo obbligo sta generando diversi dubbi e difficoltà per coloro che dovranno emettere per la prima volta una fattura elettronica, vediamo quindi insieme come funziona e in quali casi è necessario apporre la firma digitale.


fatturazione-elettronica-firma-digitale

 

Quando si parla di firma digitale per la fattura elettronica si fa riferimento a una “firma elettronica qualificata“, cioè un tipo di firma che viene rilasciata esclusivamente da un certificatore accreditato e che viene generata solo attraverso un dispositivo sicuro e garantito.

La legge sulla fatturazione elettronica ha previsto l’obbligatorietà dell’apposizione della firma digitale. E’ facoltà dei contribuenti rivolgersi a soggetti terzi per adempiere a tale obbligo (gestionali come Aruba, Infocert, Poste Italiane, e altri).

Firma digitale: come ottenerla

Con l’introduzione della fatturazione elettronica è stato anche introdotto l’obbligo di apporre la propria firma digitale su ogni documento inviato. L’obbligo della firma digitale è stato introdotto per soddisfare soprattutto i requisiti di autenticità, integrità e non ripudiabilità.

La firma digitale nella fattura elettronica svolge la specifica funzione di dare valore legale al documento, ne è conseguenza che una fattura priva di firma elettronica non avrà validità e sarà annullabile.

Per avere una propria firma digitale da poter inserire sulle fatture sono a disposizione due modalità:

  1. acquistare un kit per la firma digitale;
  2. o, in alternativa, è possibile registrarsi presso un gestionale che firmerà, invierà e conserverà le fatture elettroniche al vostro posto.

Per quanto riguarda la prima opzione, la richiesta del kit per la firma digitale comporta alcune spese e tempi leggermente più lunghi rispetto alla possibilità di aderire ad un gestionale che si occuperà di firmare digitalmente le vostre fatture elettroniche.

Vediamo come fare richiesta del kit per la firma digitale.

fatturazione-elettronica-obbligo-firma-digitale

Come creare la firma digitale

Come già detto, la firma digitale serve per attribuire valore legale ai documenti e in particolare alle fatture elettroniche create da imprese, professionisti e privati cittadini.

Per poter utilizzare la firma digitale si può acquistare un apposito kit fornito da specifici enti certificatori.

Per ottenere la firma digitale è necessario:

  • visitare uno degli enti certificatori più conosciuti (Poste Italiane, Aruba) e identificare il kit più adatto alle proprie esigenze.
  • Dopo aver scelto il kit di firma digitale bisogna validare l’identità, questa operazione deve essere eseguita di persona presso un ufficio postale, il Comune o direttamente a casa al momento della ricezione del kit.
  • L’ultimo step per creare la firma digitale consiste nell’attivazione del kit fornendo il numero seriale della smart card o della chiavetta usb all’ente certificatore.
LisaFatturazione elettronica: firma digitale obbligatoria

Join the conversation